Consigli per ecogiardinieri


Le regole d’oro

Ecco qualche consiglio per rispettare l’ambiente nel vostro giardino:

1. Scegliete le piante adatte al vostro clima.
In Natura non si vede certo un cactus crescere nella tundra o peggio un prato di erba di Bermuda nel deserto. Perchè nel vostro giardino dovrebbe essere altrimenti? Non sprecate litri e litri di acqua e chili di fertilizzante per cercare di ottenere ciò che è innaturale.
Cercate piuttosto le piante e gli alberi adatti all’ambiente in cui vivete e otterrete risultati straordinari senza fatica e sforzi inutili.
2. Affidatevi ad un giardiniere esperto
Trovate un giardiniere di fiducia, che vi spieghi come curare le vostre piante. Consultatelo quando è necessario in modo che possa intervenire tempestivamente in caso di malattie o lavori di potatura: otterrete i migliori risultati. Un giardino ben progettato fa risparmiare tempo nella manutenzione.
3. Usate abbondante pacciamatura.
Nelle vostre aiuole e nei vasi usate un abbondante strato di pacciamatura (es. paglia, fogliame, compost oppure telo plastico traspirante e copertura di corteccia o lapillo) che blocchi le erbacce e arricchisca allo stesso il terreno con la sua decomposizione. Usate sempre materiali che lascino passare aria e acqua per non soffocare le radici!
4. Innaffiate poche volte in abbondanza e al mattino presto.
Abituate le vostre piante a sviluppare l’apparato radicale: bagnate poche volte ma a lungo (fino a che i primi 10 cm di terreno sono ben inzuppati, fate la prova col dito!). Non viziate le piante mettendo a disposizione acqua e concime in abbondanza: non svilupperanno le radici e saranno più vulnerabili alla prima scarsità. Nei giorni caldi e afosi la maggior parte dell’acqua usata per “dissetare” le piante evapora prima ancora di raggiungere il suolo. Se scegliete le ore mattutine per innaffiare risparmierete!
5. Lavorate a mano il più possibile
Sfruttate il lavoro in giardino come momento per fare movimento all’aria aperta: usate vanga e rastrello, zappa e sarchiatore a mano. Ridurrete i consumi di carburante, i rumori e guadagnerete in tranquillità e salute.
6. Usate fertilizzante organico fatto in casa.
I concimi chimici sono costosi e nocivi per la salute. Per risparmiare sulla spesa e rispettare la Natura, utilizzate piuttosto i rifiuti organici della vostra cucina (gusci d’uova, bucce di frutta, resti di ortaggi ecc) e mescolateli con i rifiuti vegetali del vostro giardino (foglie e fiori) aggiungendo dell’acqua. Utilizzate le erbacce come concime: raccogliete l’erba tagliata e mettetela nel compost: sarà un ottimo fertilizzante per le vostre piante.
7. Comprate attrezzi e vasi di seconda mano.
Potreste risparmiare molto denaro comprando tutto l’occorrente per il giardinaggio nei negozi dell’usato, o tramite annunci privati sui giornali. Riutilizzate i vostri vasi:
le piante muoiono ma i contenitori no. Riutilizzateli più volte.
8. Usate prodotti naturali contro gli insetti.
I pesticidi chimici fanno male a tutti gli esseri viventi, incluso l’uomo e possono finire nella vostra acqua inquinandola. Piantate piuttosto dei crisantemi, delle calendole, dei garofani e delle margherite nel vostro giardino: sono degli ottimi repellenti contro gli insetti. Provare per credere!









Daniel Rizzuto cell. 328 0098606 info@amicogiardiniere.it www.amicogiardiniere.it
area riservata

Privacy Policy Cookie Policy Dati Societari